La banda dei Giufà approda a Catania

la banda dei giufa2A non più di 10 minuti a piedi dal Duomo di Catania si trova il Monastero di San Nicolò l’Arena, gioiello del tardo barocco siciliano e complesso benedettino tra i più grandi d’Europa. L’edificio monastico, che nasce nel ‘500 e si sviluppa fino ai giorni nostri, è un esempio di integrazione architettonica tra le epoche, oggi è patrimonio mondiale dell’Unesco.

In questa cornice suggestiva si è svolto un incontro tra il laboratorio e il gioco, dedicato alla banda dei Giufà, con il loro ideatori, Carlo Carzan e Lucia Scuderi.

Divertimento, gioco, narrazione hanno accompagnato tutto il pomeriggio di attività, anche grazie alla collaborazione di Carla Condorelli e Mariangela Di Stefano, giornaliste catanesi che si occupano del blog letterario Matte da Leggere, che matte lo sono diventate un po' di più insieme alla nostra banda di ragazzini terribili.

27 giugno 2013
con Carlo Carzan e Lucia Scuderi
Monastero dei Benedettini (CT)

 

[LIBRI CONSIGLIATI] >>
La banda dei Giufà

di Carlo Carzan (Autore) e Lucia Scuderi (Illustratrice)

la banda dei giufàIn un tempo e in un luogo imprecisato del Mediterraneo, ragazzini che provengono da città e paesi diversi s'incontrano e si ritrovano ad affrontare insieme una serie di avventure. Giufà, Nasredin, Guha e Giaffah, così si chiamano i ragazzini, nelle loro scorribande si cimentano con situazioni complicate o misteriose, con loschi figuri e uomini di legge; se ne vanno in giro per il mondo, incontrano altri amici e ne combinano di tutti i colori. Ma, ogni volta, ciascuno riuscirà sempre a trovare soluzioni sorprendenti, sagge ed esilaranti. "La banda dei Giufà" è il primo libro di questa serie dedicata ai "Giufà" del Mediterraneo.

Trovi La banda dei Giufà su

amazon.it

 

 

La banda dei Giufà e gli occhi della civetta

di Carlo Carzan (Autore) e Lucia Scuderi (Illustratrice)

la banda dei giufa e gli occhi della civettaContinuano le sorprendenti avventure della banda dei Giufà! Questa volta tutto comincia uno dei tanti pomeriggi che i quattro ragazzi decidono di trascorrere tranquilli (si fa per dire...) al montarozzo. Lungo la strada che li porta al loro rifugio, infatti, incontrano Peppi e la sua combriccola di amici prepotenti, saputelli e non sempre così intelligenti come credono di essere. Peppi e i suoi compari sbarrano il passaggio a Giufà, Guha, Giaffah e Nasredin e per lasciarli proseguire pretendono una tassa. Ma l'allegra brigata dei Giufà non cadrà nella trappola e riuscirà a mettere a segno con "gli occhi di civetta" un tiro davvero 'pungente'. E Peppi? Resterà con un palmo di naso con le mani in mano? Neanche per sogno. Da quel momento farà di tutto per rendere impossibile la vita dei quattro Giufà. E qualche volta sembrerà proprio sul punto di riuscirci. Ma non sempre la prepotenza e la presunzione hanno la meglio sulla saggezza e sulla furbizia...

Trovi La banda dei Giufà e gli occhi della civetta su

amazon.it

Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 4328 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

"Insegnare a vivere. Si tratta di permettere a ciascuno di sviluppare al meglio la propria individualità e il legame con gli altri ma anche di prepararsi ad affrontare le molteplici incertezze e difficoltà del destino umano".

Edgar Morin

Giochiamo con i gessi

La newsletter del Ludomastro

www.carlocarzan.it

Scuola Ludens

Così per Gioco su Facebook