la voce dell'arteTutti noi, compresi i bambini se passiamo velocemente davanti a un quadro, non riusciamo a raccoglierne il messaggio ne a scrutarne le sfumature, ma se ci fermiamo un attimo a osservarlo possiamo ascoltarne la voce e le emozioni che l’artista avrebbe voluto trasmettere.

Dietro ogni opera d’arte c’è un messaggio, una storia, parole che solo chi si ferma a guardarle con attenzione può ascoltare. La voce dell’arte è un laboratorio molto attento ai dettagli, è un percorso fatto di riflessioni e valutazioni visive e non; dove i bambini dopo aver ascoltato varie storie su personaggi che scoprono l’arte e cosa voglia dire la parola museo, giocano e si divertono con forme, colori ed emozioni.

I gruppi di lavoro, si sono ritrovati davanti a cinque grandi opere d’arte conosciute e cinque grandi nomi di artisti, hanno imparato ad osservare i dipinti e ne hanno estrapolato i colori, le forme e persino le emozioni.

Con grande stupore, l’attenzione dei particolari, nei bambini spesso è molto più scrupolosa dei grandi. La cosa più interessante è che in tutto il percorso abbiamo utilizzato la metodologia ludica e della narrazione, che sta al centro del metodo di Scuola Ludens, in questo modo i nostri piccoli critici hanno imparato a leggere un’opera d’arte attraverso il gioco.

 

GALLERY "LA VOCE DELL'ARTE"

 

GALLERY "LA VOCE DELL'ARTE"
D.D. Bonagia - Palermo

 

GALLERY "LA VOCE DELL'ARTE"
ICS Alberigo Gentili - Plesso G. Pitré - Palermo

[LIBRI CONSIGLIATI] >>
Pubblicato in A scuola
Seminario su come educare i bambini all'ironia e all'immaginazione. Con lo scrittore Andrea Valente e il Ludomastro Carlo Carzan.

A lezione di FantasticaIl seminario si è posto come obiettivo di proporre idee e suggerimenti per attivare percorsi educativi attraverso l'umorismo, il gioco e la creatività.

Si è lavorato con l’umorismo scoprendo come sollecitare e solleticare la motivazione e l’interesse, abbassando i livelli di ansia, tensione e disagio emotivo dei bambini e dei ragazzi e stimolando i loro processi cognitivi.

Si è scoperto che le Tradizioni popolari sono intrinse di ironia che a volte fa pensare e sorridere a denti stretti, come Giufà, simbolo del comico popolare con la sua imprevedibilità e i suoi modi di dire. 

La rielaborazione del ludomastro attraverso le narrazioni de “La Banda dei Giufà” ci ha dato l'opportunità di scoprire giochi pratici sui modi di dire, allenando il cervello alla ricerca di soluzioni alternative da far sperimentare ai ragazzi in classe.

Una rielaborazione delle lezioni di Fantastica di Gianni Rodari per affrontare e risolvere positivamente situazioni problematiche a scuola e nella vita.

E infine ci si è imbarcati sopra una nave per approdare lentamente verso le storie lette, raccontate di gusto prettamente umoristico-seriose del irriverente e simpatico inventore della Pecora Nera: Andrea Valente che ci ha dato strumenti utili per esprimere idee e sensazioni, per sperimentare processi, strumenti, tecniche e “trucchi” dell’arte dello scrivere storie umoristiche attraverso il personaggio veritiero e umoristico della “Pecora Nera”.

 

A LEZIONE DI FANTASTICA
14 maggio 2015
con Andrea Valente e Carlo Carzan
Sala Strehler - Teatro Biondo - Palermo

 

[LIBRI CONSIGLIATI] >>
Pubblicato in Incontri e festival
Pagina 2 di 2

"Insegnare a vivere. Si tratta di permettere a ciascuno di sviluppare al meglio la propria individualità e il legame con gli altri ma anche di prepararsi ad affrontare le molteplici incertezze e difficoltà del destino umano".

Edgar Morin

Giochiamo con i gessi

La newsletter del Ludomastro

www.carlocarzan.it

Scuola Ludens

Così per Gioco su Facebook