CIBO PER IL CERVELLO

nextquotidiano.it_-2700x1350

CIBO PER IL CERVELLO

Quando nutriamo il nostro corpo con il cibo, diamo anche energia al nostro cervello e soprattutto potenziamo la nostra memoria.
Come con una auto sportiva, non basta possederla, per farla muovere abbiamo necessità del carburante, altrimenti possiamo solo ammirarla senza utilizzarla.
Molti studi hanno confermato che nutrirsi adeguatamente e svolgere una buona e costante attività fisica tutelano il corpo e sopratutto la mente dall'invecchiamento precoce e favoriscono un allungamento della vita media di un individuo.
Intorno al 1950 un medico americano, Ancel Keys, ha scoperto che le abitudini alimentari dei popoli del bacino del Mediterraneo erano comuni tra loro, scoprì anche che queste abitudini favorivano il benessere del corpo umano e allo stesso tempo facevano aumentare gli anni di vita. Nel nostro libro Allenamente abbiamo dedicato un capitolo all'alimentazione, elemento fondamentale per migliorare il nostro cervello.
Piramide-alimentare-dieta-mediterranea
Anche il cibo può essere una buona occasione per giocare, e la pizza diventa una buona sintesi di dieta mediterranea, naturalmente bisogna fare attenzione agli ingredienti, alla loro provenienza, alla loro qualità. Anche Leonardo Da Vinci, che era notoriamente vegetariano sarebbe stato contento della dieta mediterranea.
Proviamo a giocare insieme in pizzeria
CACCIA ALLA PIZZA
Materiale: un menù, tovaglioli di carta, penne.
  • Il giocatore di turno (pizzaiolo) sceglie una pagina del menù.
  • Scrive su un tovagliolo la pizza che ha scelto senza farlo vedere agli altri commensali. A voce alta dichiara un ingrediente della pizza, che non può essere né il pomodoro, né la mozzarella.
  • Gli altri scrivono sul proprio tovagliolo, a quale pizza appartiene l’ingrediente.
  • Il “pizzaiolo” dichiara un secondo ingrediente. Gli avversari scrivono, sotto la prima, la pizza cui appartiene, eventualmente anche la stessa di prima, se ritengono di avere già indovinato. Si va avanti così, sino al quarto ingrediente.
  • Controllare qual era la pizza scelta dal primo commensale e valutare i punti. Ogni giocatore guadagna 6 punti se ha indovinato al primo turno, 4 se ha indovinato al secondo turno, 3 al terzo, 2 al quarto. Si cambia pizzaiolo e si svolge un altro turno.

No Comments

Post a Reply